CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità

Salta ai contenuti
CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità
 
Sei in: Home Argomenti Vetrina della sostenibilità Puliamo il mondo Puliamo il mondo 2015 Le azioni della città

Le azioni della città

Scuola primaria Pascoli di Sant'Alberto

Venerdì 18 settembre, ha effettuato un'uscita con 2 classi di primini, ed ha iniziato la pulizia del parco della scuola. che è stata poi completata con l'uscita successiva delle classi 2^, 3^, 4^ e 5^.

pascoli1
pascoli2

Scuola Primaria F. Mordani

La scuola ha dato inizio all'anno scolastico con esperienze che hanno unito l'educazione ambientale alla socializzazione. I bambini delle classi quinte, nei primi giorni di scuola, si sono riuniti nel cortile interno per estirpare le erbacce che erano cresciute durante l'estate e dare così ordine e pulizia alla loro scuola. Il 25 settembre poi hanno piantato nuove piantine nel loro orto.Le classi quarte, sempre nella giornata del 25 settembre hanno pulito il cortile grande della scuola, raccogliendo le foglie cadute e strappando le erbacce che erano cresciute nel nostro giardino.Questi momenti hanno dato modo ai bambini di classi diverse di rincontrarsi dopo l'estate per condividere esperienze ludiche, ma di valore civico. Lavorare non è sempre noioso!

Mordani-1
Mordani2

Scuola primaria Camerani

Venerdì 25 settembre ha effettuato un'uscita con le classi di primini ed alcune classi di 4^ e 5^ per pulire il parco della scuola.Istituto Agrario Perdisa
Con alcune classi di 4^ e 5^ ha incontrato alcuni volontari di Legambiente per trattare il tema dei rifiuti e successivamente ha effettuato un'uscita per pulire il parco della scuola ed alcuni fossi ed aree esterne.

Scuola primaria Garibaldi

Lunedì 28 settembre ha effettuato un'uscita con le classi di primini per pulire il parco della scuola.

Residenti di via Col di Lana

Effettuata una piccola azione di pulizia dei marciapiedi e delle caditoie da foglie e da parti di asfalto della strada e dei marciapiedi che con il tempo degradandosi, andrebbero ad ostruire i pozzetti di scolo delle acque, in modo tale che a fronte di temporali o "bombe d'acqua" , non si abbia a correre il rischio che se i pozzetti si trovassero ostruiti, l'acqua della strada potrebbe non defluire nelle fognature e quindi entrare nei cortili e nei garage.

Cittadino "Anonimo che Ama la sua Città"

"Come tutti gli anni ho voluto partecipare a questa giornata e in bicicletta ho percorso alcune ciclabili del mio quartiere, raccogliendo eventuali bottiglie/lattine abbandonate presenti lungo il percorso, per le seguenti motivazioni:a) se calpestate inavvertitamente dalle ruote delle bici, specialmente se condotte da bimbi o anziani, potrebbero far perdere loro l'equilibrio provocandone la caduta.b) se bottiglie in vetro, potrebbero, urtate, anche rompersi e cosi diventare un possibile pericolo per forature della bici;c) tali bottiglie / lattine, potrebbero trasportate dalla pioggia raggiungere le caditoie di scolo dei marciapiedi/strade ed ostruirle diminuendo la capacità di scolo, e se dovessero entrare all'interno dei pozzetti e delle fognature, potrebbero ostruirle in maniera totale obbligando cosi a costi importanti per la loro asportazione / aspirazione tramite camion autospurghi dal costo indicativo di 80€/ora..
Ecco come un stupido gesto, può comportare costi importanti per la collettività, e come un piccolo gesto a fronte di questi comportamenti incivili può evitare questi costi e rendere la nostra città più accogliente e bella da percorrere per Noi stessi e per i turisti che vorranno venirla a visitare."

Servizio GEV Legambiente

"Capita ancora tropo spesso di trovare conferiti nei cassonetti del vetro, neon o lampade fluorescenti. Questi contenendo vapori di mercurio, vanno conferiti o presso i negozi specializzati che sono " OBBLIGATI " al loro ritiro anche se non si acquista una lampada fluo o un neon nuovi , o presso le Stazioni Ecologiche quali rifiuti pericolosi. Per questo abbiamo recuperato i 4 neon e li abbiamo conferiti al termine del servizio presso la Staz. Ecologica di via Don Sala.Si allega anche le foto di un servizio del 2013, per evidenziare come questo malcostume, sia una vera piaga ed un problema, a cui ancora non si riesce a dare la giusta risposta".