CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità

Salta ai contenuti
CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità
 
Sei in: Home Argomenti Pubblicazioni Mostra Diversaria - catalogo

Mostra Diversaria - catalogo

Una innovativa prospettiva sull’aria…

Una mostra fatta di opere, quadri, installazioni pensate e realizzate da Centri di aggregazione e Centri diurni e residenziali. Tante prospettive, tanti sensi diversi, tanta creatività.

Questo catalogo nasce dal forte desiderio dei protagonisti di presentare il frutto del loro lavoro, facendo giungere le immagini e le emozioni che ne scaturiscono ad un pubblico più vasto.

Sono qui rappresentate le opere esposte nella mostra “Diversaria” che si è tenuta presso la Sala espositiva della Biblioteca A. Oriani dal 10 al 12 dicembre 2015 a Ravenna.Tali opere rappresentano il risultato di un impegno condiviso e partecipato tra diversi centri socio-sanitari e riabilitativi ravennati, la Provincia di Ravenna e il Multicentro CEAS RA21 del Comune di Ravenna.

Le mani e le menti che hanno dato vita a queste opere testimoniano un articolato lavoro di rete che ha dato spazio e vita ad una forte carica espressiva corale. La mostra ha rappresentato per tutti i partecipanti un riconoscimento tangibile delle capaci-tà immaginifiche ed artistiche messe in campo al di là di ogni difficoltà.I colori, la fantasia e l’evocazione trasmesse ci riportano al tema dominante: l’aria.Una mostra intensa che ci lascia nell’anima l’importanza di parlare di aria anche al fine di sollecitare un’attenzione responsabile verso questa risorsa preziosa da difendere e tutelare.

La scelta di privilegiare, nella realizzazione delle opere, materiale riciclato dei tipi più dispa-rati sottolinea ulteriormente la motivazione di fondo degli artisti verso i temi dell’ambiente e della sostenibilità.

Hanno partecipato al progetto i Centri del Consorzio Selenia: Lo Zodiaco, Bosco Baronio, Aquilone, Teodorico, Girasoli, Delfino, Faro, Isola, S. Rita, Coccinella, ed il centro per minori Quake.

> Marzo 2016