CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità

Salta ai contenuti
CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità
 
Sei in: Home Argomenti Progetti, iniziative, campagne Scuole e Cittadinanza Progetto contro lo spreco alimentare

Progetto contro lo spreco alimentare

Scuola dell'Infanzia Freccia Azzurra

Il progetto, realizzato nell'anno scolastico 2015/2016 presso la Scuola dell'infanzia Freccia Azzurra, è nato dall'impegno condiviso da diversi settori del Comune di Ravenna sul tema dello spreco, in particolare quello alimentare.

copertina-ricettario-antispreco

Uno dei campi di azione individuati è rappresentato dal coinvolgimento delle giovani generazioni, protagonisti fondamentali di un’azione di sensibilizzazione che, unitamente alla scuola e alle famiglie, può gettare le basi su una cultura appropriata del cibo, del suo consumo e della sua conservazione e recupero.
Partendo dagli impegni dell'Assessorato alle Politiche Sociali con la rassegna “Nutrire Ravenna”, promossa dal Tavolo delle Povertà, unitamente al Servizio Istruzione e Infanzia e al Multicentro CEAS RA21 - Centro comunale per l'educazione alla sostenibilità, si è affidata a Kirecò coop. Soc. ONLUS la realizzazione di incontri didattici e giochi all'interno della scuola dell'infanzia Freccia Azzurra coinvolgendo le bambine e i bambini di 5 anni.

Le attività realizzate hanno focalizzato l'attenzione sulla sensibilizzazione dei piccoli, ma anche delle insegnanti e delle famiglie sul cibo, sulle sue caratteristiche e sul suo spreco diffuso, aprendo spiragli informativi anche sul possibile impatto sull'ambiente e sulle risorse naturali.

Si è ritenuto di dare valore alla sollecitazione di percezioni adeguate sul valore del cibo, un bene che non è illimitato e che non può essere buttato con leggerezza.Combattere lo spreco alimentare è un dovere morale e ambientale in un mondo sempre più affollato in cui le risorse alimentari vanno gestite con coscienza sociale ed equità.

Gettare via il cibo, in tempi in cui ancora milioni di persone soffrono la fame, è intollerabile dal punto di vista etico e soprattutto è uno sfregio per l’ambiente, perché rappresenta un consumo di risorse naturali inutile e quindi dannoso.
Il coinvolgimento delle famiglie su questi temi ha consentito di impegnare i piccoli studenti nella ricerca di gustose ricette basate sul recupero e riutilizzo degli avanzi di cibo.
Il risultato di queste attività ha portato alla creazione di questo opuscolo in cui le bambine e i bambini coinvolti possano riconoscersi anche attraverso le ricette che provengono dalle proprie famiglie.
Un risultato didattico quindi ma anche un prezioso strumento di testimonianza e di contributo all'impegno verso la riduzione dello spreco alimentare.

foto-progetto-spreco
foto-progetto-spreco