CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità

Salta ai contenuti
CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità
 
Sei in: Home Argomenti Progetti, iniziative, campagne Scuole e Cittadinanza Progetto LIFE+ GIOCONDA 27 ottobre 2015 - Evento di condivisione progetto GIOCONDA
27 ottobre 2015 - Evento di condivisione progetto GIOCONDA
 

Ravenna, Artificierie Almagià, 27 ottobre 2015

Evento di condivisione finalizzato alla definizione e raccolta delle “raccomandazioni” previste del Progetto LIFE GIOCONDA LIFE13 ENV/IT/000225

Hanno partecipato: gli studenti delle scuole :Liceo Scientifico A Oriani, Scuola secondaria di I Grado E. Mattei

Con questa giornata di lavoro comune e condivisa si porta a termine il percorso sperimentale di GIOCONDA cominciato nello scorso anno scolastico in due scuole sul territorio: il Liceo Scientifico Oriani e la Scuola secondaria di primo grado E. Mattei di Marina di Ravenna.

Obiettivo generale del progetto è quello di portare alla strutturazione e costruzione di nuovi strumenti, utili agli amministratori locali, sia per valutare che per prevedere interventi di miglioramento ambientale incentrati sui temi della salute e dell’ambiente. In particolare tali strumenti dovranno basarsi sull’apporto di idee e sollecitazioni provenienti dalle ragazze e dai ragazzi delle scuole coinvolte, sia sul nostro territorio che in altre tre città italiane, e scaturite da una intensa attività di conoscenza, esperienza e valutazione delle aspettative favorita da esperti nei due anni scolastici 2014/2015 e primi mesi del as. 2015/2016
Tale attività ha comportato l’effettuazione di diversi tipi di monitoraggio: da una parte della qualità dell’aria e del rumore all’esterno delle scuole stesse e all’interno di alcune aule scolastiche, dall’altra della percezione del rischio dei giovani partecipanti a GIOCONDA .

Grazie agli esperti coinvolti si sono valutati i risultati ottenuti e sono state rimarcate le differenze e le somiglianze tra i rischi esistenti e quelli percepiti come meglio evidenziati nei grafici sotto riportati.

Si possono sottolineare tra spetti fondamentali emersi dal progetto :

  • La raccolta di dati ambientali e la loro discussione ha fissato come principio cardine che la conoscenza dell’ambiente che ci circonda debba sempre essere sostenuta da informazioni attendibili.
  • La percezione di cosa sia considerato rischioso o meno sul territorio è in grado di influenzare i comportamenti quotidiani di ciascuno ogni giorno senza avere spesso un concreto aggancio con la reale portata di esposizione agli inquinanti.
  • L’importanza della partecipazione attiva, perché solo uno scambio informato aperto e proattivo tra tutti gli attori coinvolti: giovani, adulti, cittadini con competenze e risorse diverse potrà contribuire ad un cambio di cultura in cui ognuno sia proponente ma anche attore che conta.

Il progetto si sta così rivelando una preziosa occasione per i giovani e per coloro che rappresentano la città a vario titolo (decisori, rappresentanti dei associazioni di volontariato, di categoria, rappresentanti enti e istituzioni ecc) di esprimere la propria visione e le proprie informazioni, esperienze e conoscenze e nel contempo di delineare cosa desiderano e cosa sono personalmente disposti a fare per migliorare la propria salute in un ambiente più pulito e sano.

Per tali ragioni e per gli obiettivi da raggiungere l’evento si è svolto sullo schema del metodo partecipativo “Open Space Technology”, favorendo lo scambio di informazioni e conoscenze tra tutti soggetti partecipanti studenti e non, le visioni di ognuno per il possinbile miglioramento per arrivare alla raccolta delle cosiddette “raccomandazioni” da consegnare ai decisori di governo della città .

Il modello che si strutturerà al termine del progetto GIOCONDA sarà reso disponibile nell’ultimo anno del progetto (alla fine del 2016) attraverso una piattaforma online il cui uso verrà messo a disposizione di altri amministratori e da altre scuole, per migliorarne le capacità di utilizzo.