CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità

Salta ai contenuti
CEAS Ravenna - multiCentro per l'Educazione Alla Sostenibilità
 
Sei in: Home Argomenti Archivio 2017 Ottobre ItineRA: festa del cammino consapevole

ItineRA: festa del cammino consapevole

ItineRA-festa-del-cammino-consapevole

Dal 30 settembre al 15 ottobre e 31 ottobre 2017

Trail Romagna e il Comune di Ravenna organizzano ItineRA, Festa del cammino consapevole, un punto di incontro tra benessere fisico e mentale, tra il cammino e la cultura, tra la storia e l’ambiente.

Una festa di tutti vista l’ampia partecipazione della Città che dimostra attenzione ai temi toccati dalla rassegna:dall’Assessorato alla Cultura che compartecipa all’iniziativa ricca di itinerari culturali dedicati a Ravenna Cittàd’Arte, all’Assessorato all’Ambiente che promuove le due giornate dedicate a natura, letteratura e musica all’interno dell’antica Pineta di Classe; dal Polo Museale di Ravenna sempre più aperto ad una nuova fruizione del patrimonio culturale, all’Università di Bologna (sede di Ravenna) che insieme alla Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio e la Fondazione Flaminia partecipano attivamente alle più importanti passeggiate culturali.

Si segnala l'evento offerto dall’Assessorato all'Ambiente del Comune di Ravenna e dal Multicentro Ceas Ra2
Domenica 8 ottobre 2017 ore 14.30 - nella Giornata Nazionale del Camminare Federtrek Davide Sapienza, scrittore ed esploratore ci accompagnerà in un cammino geopoetico guidato da Dante Alighieri, con letture di poesie tratte da Il durante eterno delle cose .
Davide Sapienza, vianDante, sarà il filo conduttore di una giornata multisensoriale dove il cammino nella natura incontaminata dell’antica pineta di Classe si unirà a letture poetiche, ai suoni classici e naturali del Quartetto Fauves e infine alla gastronomia.Davide Sapienza, lombardo di nascita, emigrato in montagna dal 1990 tra le province di Bergamo e Brescia, scrittore, giornalista, studioso e traduttore di Jack London, ama esplorare la geografia come chiave di lettura del cosmo.

Per questo nella pineta di Classe, citata nel Paradiso di Dante e luogo dove Giovanni Boccaccio ambientò la novella di Nastagio degli Onesti, ritratta poi da Sandro Botticelli affronterà insieme al pubblico un cammino geopoetico guidato da Dante Alighieri, con letture di poesie tratte da Il durante eterno delle cose (Feltrinelli Zoom) e altri suoi libri.
Una passeggiata di 7 km che toccherà la quercia di Dante e altri luoghi amati dai poeti di ogni epoca che offrirà l’occasione di conoscere un artista “totale”, geopoeta che individua nel cammino una forma di conoscenza capace di connettere gli elementi del territorio.
Ma che cos’è la geopoesia? È la poesia della geografia – spiega Sapienza – è l’unione tra la scienza forse più vera, perché il paesaggio non mente mai, e una chiave interpretativa che è la poiesis, il fare creativo, la capacità di connettere elementi che in genere vengono descritti come se fossero separati tra loro.

A completare questa festa della natura un finale spettacolare: un concerto del Quartetto Fauves “Suonare gli alberi” che sarà al tempo stesso un momento musicale, biologico, tecnologico e poetico attorno ad un pino secolare, un albero tanto legato alla città di Ravenna da esserne anche il simbolo.

L’evento è ad ingresso libero, da prenotare solamente il momento gastronomico finale (10€)

> Info e prenotazioni: www.trailromagna.eu